Legislazione

    Legislazione australiana sulle scommesse e sul gioco d'azzardo

    Dire che gli australiani amano il gioco d’azzardo è quasi come dire che l’acqua è bagnata: un enorme eufemismo. La ricerca ha dimostrato che ci sono più di 6,8 milioni di giocatori d’azzardo abituali in Australia, circa il 39% della popolazione totale.

    Alcune stime fissano questa cifra ancora più in alto, al 49%! Di conseguenza, l’Australia vanta uno dei tassi di gioco d’azzardo più alti al mondo. Dalle lotterie ai gratta e vinci alle slot machine, le scommesse sono un enorme passatempo nel Land Down Under.

    Il gioco d'azzardo online costituisce una parte considerevole dell'attività di gioco d'azzardo e scommesse del paese. Gli studi rivelano che le scommesse online sono più che raddoppiate dal 2010 e questo numero è destinato a crescere.

    Il governo australiano ha preso atto di questa tendenza al rialzo e ha legiferato di conseguenza. Nei prossimi paragrafi discuteremo di come è attualmente regolamentato il gioco d’azzardo online. Parleremo anche più approfonditamente di cosa questo significhi per i siti di scommesse e gli scommettitori. Continua a leggere per saperne di più!

    Legge australiana sul gioco d'azzardo interattivo

    È interessante notare che, a differenza di altre regioni di scommesse, le scommesse online in Australia sono regolamentate sia a livello federale (nazionale) che a livello statale o territoriale. A livello federale, le attività di gioco d'azzardo online rientrano nell'ambito di applicazione dell'Interactive Gambling Act. Questo atto legislativo è stato emanato nel 2001 e da allora ha subito numerose modifiche, l’ultima delle quali nel dicembre 2019.

    L'Interactive Gambling Act è stato emanato per stabilire le cose da fare e da non fare del gioco d'azzardo interattivo in Australia. Ciò include qualsiasi gioco d'azzardo effettuato tramite telefono, app mobile e tramite Internet. La legge, tra l’altro, tratta i seguenti aspetti:

    • Quali servizi di gioco d'azzardo interattivi non sono consentiti
    • Il divieto di servizi di gioco d'azzardo interattivi senza licenza e non regolamentati
    • La pubblicità di servizi di gioco d'azzardo interattivi
    • L'erogazione di servizi a un soggetto iscritto nel Registro nazionale di autoesclusione

    Anche se non intendiamo annoiarvi con una spiegazione dettagliata della legge (sentitevi liberi di leggerla quando avete un momento libero), vogliamo evidenziare alcune delle regole che avranno il maggiore impatto sulle scommesse online. spazio.

    L'aspetto più critico della legge è senza dubbio l'elenco dei servizi online vietati. Ai sensi dell'Interactive Gambling Act, i seguenti servizi sono completamente vietati:

    • Casinò online
    • Poker in linea
    • Scommesse in tempo reale
    • Servizi di scommesse sportive che non possiedono una licenza australiana
    • Scommesse sull'esito di una lotteria

    La legge è così severa su queste disposizioni che non consentono nemmeno la pubblicità di questi servizi online. Se qualcuno ritiene che un sito di scommesse abbia infranto una qualsiasi di queste regole, la legge prevede una procedura di reclamo che l'individuo può seguire.

    L'Interactive Gambling Act consente inoltre la creazione di un registro dei fornitori di servizi di scommesse interattivi con licenza australiana. Ricorda, solo i servizi di scommesse sportive in possesso di una licenza australiana possono fornire servizi all'interno del paese. Questo registro offre ai cittadini australiani la possibilità di verificare chi è legittimo e chi no.

    In terzo luogo, la legge prevede un registro nazionale di autoesclusione. Questa modifica è stata introdotta solo nel 2019. Secondo i termini di questo registro, gli scommettitori che ritengono di poter essere a rischio di dipendenza possono scegliere di autoescludersi da tutti i servizi di scommesse interattivi autorizzati per un minimo di 3 mesi, fino a un periodo indefinito. Se un individuo sceglie l'opzione, i siti di scommesse non gli consentiranno di piazzare una scommessa o aprire un conto.

    L'industria australiana del gioco d'azzardo online ha risentito degli effetti di questa legislazione, con oltre 150 siti di scommesse online che si sono ritirati dal mercato dalla sua entrata in vigore. Il lato positivo è che queste restrizioni hanno causato una drastica riduzione delle perdite legate al gioco d’azzardo nei siti con sede fuori dall’Australia.

    Legislazione per Stato

    A differenza del Regno Unito e di altri mercati, l’Australia non ha un unico organismo generale che regola tutte le attività di gioco d’azzardo nel paese. Piuttosto, il compito della regolamentazione spetta ai singoli Stati e territori. Oltre all'Interactive Gambling Act, i siti di scommesse devono anche rispettare le regole di ogni stato, se desiderano operare lì. Diamo una rapida occhiata a questi stati.

    Territorio della Capitale Australiana (ACT)

    Le licenze per il gioco d'azzardo online nel territorio della capitale australiana sono gestite dalla Gaming and Racing Commission. Questa autorità per il gioco d'azzardo rientra nel portafoglio del Ministro per i servizi di regolamentazione. È l'unico organismo dell'ACT in grado di occuparsi della conformità, dell'educazione al gioco d'azzardo e, ovviamente, del rilascio delle licenze.

    Nuovo Galles del Sud

    I bookmaker che desiderano operare nello stato del Nuovo Galles del Sud dovranno presentare domanda a Liquor and Gaming New South Wales, l'organismo statutario responsabile della gestione delle licenze, delle politiche e della conformità. Di tanto in tanto, potrebbero anche dover trattare con l'Autorità indipendente per le licenze e il gioco. Questo organismo delega periodicamente alcune delle sue funzioni di licenza di routine a Liquor and Gaming New South Wales.

    Territori del Nord

    Due enti nel Territorio del Nord gestiscono le attività di gioco d'azzardo e scommesse online. La prima è la Northern Territory Racing Commission (NTRC), che si concentra su questioni di conformità. La seconda organizzazione è Licensing NT. Si occupano di tutte le questioni relative alle licenze relative alle attività di gioco d'azzardo nel territorio.

    Queensland

    Affinché un bookmaker possa ottenere una licenza per operare nel Queensland, deve prendere in considerazione due organismi di regolamentazione: il Queensland Office of Liquor and Gaming Regulatory (QOLGR) e l'Office of Regulatory Policy. Il primo è responsabile di tutte le questioni relative alle licenze e alla conformità, mentre il secondo si occupa dello sviluppo legislativo per la regolamentazione del gioco d'azzardo, del commercio onesto e dei liquori.

    Australia meridionale (SA)

    I bookmaker che vogliono offrire servizi in SA dovranno rivolgersi a Consumer Business Services, l'autorità territoriale responsabile del rilascio delle licenze, nonché della gestione della conformità relativa a scommesse, lotterie e macchine da gioco.

    Tasmania

    Esiste una sola autorità indipendente per il gioco d'azzardo che opera in Tasmania: la Tasmanian Liquor and Gaming Authority. Se un operatore di un sito di scommesse desidera offrire il suo servizio qui, è a questo organo che deve rivolgersi.

    Victoria

    Tutti i bookmaker che sperano di operare in Victoria devono rispettare le politiche, i regolamenti e la legislazione dell'Office of Liquor, Gaming and Racing. Dovranno inoltre ottenere una licenza dalla Commissione Victorian per la regolamentazione dei liquori e del gioco d'azzardo, un ente statutario indipendente responsabile della regolamentazione delle leggi sul gioco d'azzardo, del monitoraggio della conformità e della fornitura di licenze.

    Australia Occidentale

    Nell'Australia occidentale, le licenze, le politiche e la conformità delle scommesse rientrano tutte nell'ambito di applicazione del Dipartimento delle corse, dei giochi e degli alcolici dell'Australia occidentale. Se un'azienda di scommesse vuole gestirla, questa è l'autorità statutaria con cui deve confrontarsi.

    Impatto della legislazione sui bonus di iscrizione

    Non è un segreto che l'Interactive Gambling Act, combinato con le varie normative statali, abbia avuto un profondo effetto sull'industria del gioco d'azzardo australiana. Sebbene lo scopo di queste leggi sia sempre stato quello di proteggere il consumatore, molti siti di scommesse ritengono che queste regole siano piuttosto onerose.

    Uno dei maggiori effetti di questa legge è stato nel settore dei bonus di benvenuto. In tutto il mondo, i bonus di benvenuto vengono utilizzati per invogliare e incentivare gli scommettitori a unirsi a un particolare bookmaker. I siti di scommesse offrono la luna ai clienti, sperando che il bonus sia sufficiente per acquisire loro un nuovo cliente.

    L'Interactive Gambling Act vieta espressamente l'offerta di qualsiasi tipo di bonus di benvenuto ai potenziali clienti.

    È espressamente vietata anche la pubblicità di tale offerta. Come risultato di queste regole, gli scommettitori in tutta l'Australia non dovrebbero aspettarsi alcun tipo di bonus di benvenuto al momento dell'iscrizione, né alcun bookmaker dovrebbe pubblicizzarli. Questa legge ha influenzato in modo massiccio le strategie promozionali dei bookmaker in tutto il paese.

    Domande frequenti

    Le scommesse live sono completamente vietate in Australia?

    No non lo è. Le scommesse in-play tramite Internet sono completamente vietate. Tuttavia, se uno scommettitore desidera effettuare una scommessa in-play, può farlo telefonicamente. Molti dei migliori bookmaker mostreranno un numero di telefono che i clienti possono chiamare se sperano di piazzare una scommessa durante un evento dal vivo.

    Posso ottenere una licenza per operatore unico per tutta l'Australia?

    Si, puoi. Se sei titolare di una licenza di gioco equivalente a quella di un altro stato o territorio, la tua licenza verrà riconosciuta, a condizione che siano soddisfatti tutti i requisiti.

    Le vincite del gioco d'azzardo sono tassate in Australia?

    La risposta è no. Le vincite al gioco d'azzardo, comprese le vincite alla lotteria, non sono soggette a tasse in Australia. Questa è una buona notizia!